Vieste mare Una vacanza sul Gargano fra mare, storia e monti


Una vacanza sul Gargano è l’ideale per chi vuole scoprire una Puglia diversa: da Vieste a Peschici, monti, mare e spiagge da sogno, strapiombi e foreste, raccontano la storia e l’incanto di uno dei litorali più belli d’Italia.

vieste mare

 

Dove andiamo in vacanza quest’anno? Dubbi e qualche certezza.

Vogliamo pensarci all’ultimo momento su dove andare in vacanza? Non è mai consigliabile per tutta una serie di motivi. Certo, poi alla fine un buco si trova da qualche parte, ma magari non è il posto che avevamo desiderato. Pianificare non è mai male, a meno di essere abbastanza avventurieri e accettare la logica del last minute. Ma con una famiglia di 4 o 5 persone non è mai facile; sempre che non voglia venire all’ultimo momento pure la mamma o la nonna.

Per cui dobbiamo cominciare a pensarci ora. Intanto bisogna scegliere. Mare, montagna o collina? Se scegliamo il mare, sappiamo che abbiamo a disposizione qualche migliaio di chilometri di coste, e una marea di turisti balneari che vengono sempre dal nostro Paese o magari dall’estero. Qualcuno si accontenta di vedere il mare, bello o brutto che sia, e magari non possiamo manco dargli torto. Per chi lo vede una volta l’anno o, peggio ancora, non l’ha mai visto, come un turista estero, l’obiettivo principale è un asciugamano, un ombrellone, qualche raggio di sole e un bagno.

Per fortuna le nostre coste sono così variegate, così variopinte, da accontentare tutti e da fare veramente invidia a mezzo mondo. Ce n’è per tutti i gusti: dalla spiaggia piatta e bassa dell’Adriatico, a quella scoscesa della Liguria, a quella solitaria della Maremma, a quella incantevole della Sardegna, a quella affascinante della Calabria, a quelle innumerevoli e meravigliose della Puglia. Solo per citare alcune situazioni e alcune Regioni, ovviamente.

 

La scelta del Tacco dello Stivale

Ma scendiamo al Sud, puntiamo decisamente al tacco dello stivale, perché negli ultimi anni le spiagge pugliesi si sono contraddistinte non solo per la tranquillità e la bellezza dei luoghi, ma anche per l’ospitalità e un rapporto qualità-prezzo veramente interessante. Prova ne sia che negli ultimi decenni il turismo balneare in Puglia è aumentato a dismisura. Sul tacco dello stivale ci sono fra le cose migliori, praticamente per tutta la lunghezza delle coste pugliesi. Foggia, Bari, Brindisi, Lecce, Taranto, offrono nei rispettivi territori provinciali, coste di rara bellezza.

 

Il Gargano e Vieste, posti da invidia

Ma fra queste zone ben conosciute spicca il promontorio del Gargano, con la sua splendida Vieste. Il Gargano, conosciuto anche come lo sperone d’Italia: un promontorio montuoso un po’ anomalo rispetto a una Regione, la Puglia, quasi interamente pianeggiante. E per questo ancora più interessante.

Siamo nella parte più settentrionale della Regione, al confine con l’Abruzzo, e grosso modo alla stessa latitudine di Roma. Sul Gargano ci si arriva con grande facilità da ogni dove, perché ci passa l’autostrada Adriatica. Lo sperone è quasi completamente circondato dal Mare Adriatico, tranne la parte occidentale, che confina col Tavoliere della Puglia.

Qui c’è il famoso Parco Nazionale del Gargano. Il territorio è particolarmente importante da un punto di vista naturalistico-boschivo che puramente speleologico. Si tratta per lo più di rocce alzatesi dagli ambienti marini nel corso dei milioni di anni. Si arriva fino ai 1.051 metri del Monte Calvo, dove in inverno qualche volta nevica. Tuttavia il clima è bellissimo, tipicamente mediterraneo e quindi mite per buona parte dell’anno.

La cittadina di Vieste, in questo contesto, spicca per essere un piccolo gioiello sulla costa garganica. Possiede monumenti magnifici come la Cattedrale romanica e il Castello. Gli scorci di questo antichissimo borgo, che fu sede vescovile fra il 1993 e il 1817, sono fra i più belli d’Italia. Ma la costa è parimenti meravigliosa, con la sua ampia spiaggia e il famoso monolito chiamato Pizzomunno, che è il vero e proprio simbolo di Vieste. Una vacanza al mare a Vieste, con alle spalle il promontorio garganico, coniuga perfettamente storia, bellezze paesaggistiche e relax. Nulla di meglio per la prossima estate.

vacanze gargano vieste

 

Vieste, le spiagge più belle

Le spiagge di Vieste, “la perla del Gargano”, sono tutte molto belle. Oltre alla famosa spiaggia di Pizzomunno, ne ricordiamo qualche altra che vale davvero la pena di visitare. Spiaggia di Porto Nuovo. Si tratta di una spiaggia sabbiosa caratterizzata dall’isolotto Porto nuovo che sorge a circa 500 metri dalla riva.  Suggestivi e selvaggi anche i torrenti che la solcano e la vegetazione retrodunale ancora intatta. Il fondale è basso perciò la spiaggia è molto adatta anche ai bambini.

Spiaggia di San Felice. Questa spiaggia è incastonata tra il noto “Architiello”, simbolo storico della costa di Vieste, e la scogliera sovrastata da una torre d’avvistamento del XVI secolo. In realtà qui è come se ci fossero due spiagge piccole divise da una scogliera di un centinaio di metri. Da qui si gode in lontananza un panorama di Vieste, incorniciata dai pini, mozzafiato. Da questa spiaggia si accede alle vicine grotte “Contrabbandieri” e “Campana Piccola”.

Spiaggia Campi è la prima spiaggia che propone ghiaia e un fondale alto. Bella e selvaggia, Campi non ha stabilimenti a deturpare l’equilibrio naturalistico.

Ricordiamo, infine, anche altre spiagge suggestive in cui il mare è straordinario e la natura generosa: Porto Greco, Porto Piatto, Pugnochiuso, Cala della Pergola e Vignanotica. Quest’ultima è una spiaggia formata da ciottoli bianchi. Si trova tra Vieste e Mattinata e per tutta la sua lunghezza è interessata dalla tipica falesia garganica di calcari bianchi a strapiombo.

Vieste


Vieste, rinomata stazione balneare garganica, per la qualità delle sue acque di balneazione è stata più volte insignita della Bandiera Blu. E’ un comune di 13.414 abitanti e fa parte del Parco Nazionale del Gargano e della Comunità Montana del Gargano. E’ la città più orientale del promontorio del Gargano e della provincia di Foggia. Il nucleo più antico dell’abitato sorge su una rocciosa penisoletta situata su due arenili, a sud la spiaggia del Castello e a nord quella detta di San Lorenzo.
 vieste gargano
Il nome Vieste , deriva  dall’antica dea latina Vesta, ed è la località balneare più famosa e frequentata  della  provincia di Foggia  ed  anche di tutta la Puglia.
Ogni stagione estiva si riversano nella nostra bella Vieste migliaia di vacanzieri attratti non solo dal mare, dalle stupende spiagge,dalle pittoresche grotte, dalle baie e dalle grotte scavate dall’erosione del mare e dei venti, ma anche dal suo paesaggio ricco di selve, querce, pini, ulivi, frutteti  e altre piante di alto fusto.
La costa a sud di Vieste, con le sue baie come Baia di Campi, Baia di Vignanotica, Cala Sanguinaria, Cala della Pergola, Porto greco e tutte le grotte marine, hanno reso la nostra cittadina celebre in tutto il mondo. Alla punta di Vieste vi è l’ isolotto di Sant’Eufemia dove è stato costruito il faro di Vieste, detto anche faro di Sant’Eufemia. Invece la costa a nord di Vieste è più amata  dagli amanti dei sport acquatici come il windsurf, kitesurf.
Anche Vieste come Capri ha il suo faraglione dal nome Pizzomunno, alto 26 metri che secondo le leggende locali sarebbe un giovane viestano trasformato in roccia dagli dei del mare, condannato ad assumere forma umana e a riabbracciare la propria amata solo una volta ogni cento anni.
Cosa visitare a Vieste, feste viestane, informazioni su Vieste 
A Vieste  si possono visitare due musei. Il museo Civico Archeologico dove si possono ammirare notevoli reperti archeologici provenienti dagli scavi della zona. Oppure il museo Malacologico dove, sono esposte circa  11.500 conchiglie provenienti da tutto il mondo. A nord di Vieste, a circa 7 chilometri vi sono i resti dell’antica Merino, abbandonata nel X secolo  d. c. Le uniche testimonianze di Merino sono il Santuario di Santa Maria di Merino e i resti di una Villa Romana di epoca Augustea.
Ma la cosa più importante che sopravvive dell’antica città di Merino è la statua della Madonna e, che la cittadinanza  viestana festeggia ogni 9 maggio con una grande festa. Sempre nelle vicinanze di Merino vi è la  Necropoli paleocristiana  ( antico cimitero).
Grazie alle cooperative, sono stati ricostruiti tra Vieste e Peschici  i Trabucchi, giganti di legno eretti dai pescatori per poter trarre sostentamento dal mare anche nei periodi di cattivo tempo. I Trabucchi sono pali conficcati nella roccia  e funi che trattengono grandi reti da pesca calate in acqua. Lungo tutta la costa vi sono delle caratteristiche torri d’avvistamento, costruite a partire dal 1532 su ordine del viceré Don Pietro di Toledo.
Vieste è la vacanza ideale per chi non ama la velocità ed i ritmi frenetici della vita moderna e preferisce concedersi semplicemente una passeggiata tra i boschi e lungo le nostre coste incontaminate. E’ un opportunità per scoprire il Parco nazionale del Gargano, per cogliere i suoi aspetti più veri e nascosti. Innumerevoli sono le baie e le spiagge nei dintorni di Vieste, dove, anche nei periodi di maggior afflusso turistico, si può gustare un mare dalle acque limpide e incontaminate.
La festa di S. Maria di Merino, il 9 maggio è una delle piu importanti ricorrenze nel panorama locale. Attira ogni anno centinaia di viestani sparsi in tutto il mondo che ritornano al paese per assistere alla processione che partendo dalla Cattedrale. Analoga importanza, è data alla festa di San Giorgio, il 23 aprile.